Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 
Alberto Gasparotti 

Nato a Carrara il 26/06/1977.
Una vera passione quella della scultura, foto lo ritraggono all'età di otto anni nel giardino di casa a scolpire.
Da adolescente frequenta il laboratorio del Maestro Giovanni Zambelli apprendendo le tecniche della scultura. In seguito frequenta l'Istituto d'Arte di Massa, successivamente corsi all'Accademia di Carrara con il Professor Renato Carozzi.
Nel 2003 è nello  studio del Maestro Lucio Carusi dove viene incaricato di eseguire 22 ritratti di personaggi famosi della storia da Leonardo da Vinci, a Michelangelo, Gandhi, Garibaldi, Churchill, Lee etc. collezione privata negli Stati Uniti!
Lì inizia anche il suo primo lavoro personale, che lo renderà noto, una "Vespa Special 50" in marmodi Carrara, scoplita nei minimi particolari.
La Piaggio la nota, con l'allora presidente Tommaso Fanfani, che la volle esporre nel 2006 all'interno del Chiostro di "Sant'Agostino" in Pietrasanta! Scelta come opera rappresentativa dei 60 anni della Vespa.
Nel 2008 apre il suo studio personale in Viale XX Settembre, e lì l'artista realizza il monumento funebre della mamma del cantante Lorenzo Cherubini (in arte Jovanotti).
Nello stesso anno da un collezionista messicano gli viene commissionata una copia gigante della testa dell'Ercole Farnese.
Seguirà poi una collezione di altre opere, esposte poi nella galleria privata a Città del Messico.
Nel 2012 realizza una grande scultura in marmo bianco di Carrara, per l'architetto ingegnere spagnolo Santiago Calatrava.
In seguito viene incaricato di realizzare un treno in marmo per la stazione centrale della metropolitana di Algeri in Algeria!
Le sue opere arredano le gallerie e collezione privata in Canada, Messico, Svizzera, Francia, Roma, Firenze, Vipiteno, Torino!

Alberto amplia le sue ricerche artistiche abbinando le tematiche e dando rilievo al sentimento più intimo e personale, studiando fotografia e video!

"Esprimere me stesso e i miei pensieri mi ha sempre affascinato, vorrei che chi osserva le mie opere possa cogliere il sentimento che ha spinto la mia mano a scavare nella pietra, le emozioni che vi ho racchiuso e il messaggio che vorrei ne uscisse!"

 
 
  Site Map